Semering perilice rublja - Zanussi

  • äifra artikla: ZN.10.01
  • Cijena za gotovinu: 1.00 kn
  • Cijena za karticu: kn
  • Preporuka:
  • Artikl se nalazi u bazi
Semering perilice rublja - Zanussi
Opis artikla
Semering perilice rublja - Zanussi
30x52/73x11,5/15,5
Orginalni kod: 095263
Ocijenite ovaj artikl
Ocijeniti artikl mogu samo registrirani korisnici!
Trenutna ocjena za artikl:  Ovaj artikl joö nije ocjenjen. Budite prvi koji śe to uŤiniti!
Komentirajte ovaj artikl
Vaöi komentari za artikl  Semering perilice rublja - Zanussi

 
14/03/2015
vludnjr payday loans %-[[[ payday loans 6154 sameday payday loans online 1356

 
28/06/2014
xuqiut payday loans =-] payday loans 0365 payday loans >:-OOO instant cash loans >:-[

 
28/01/2014
zypvulee payday UK 9239 http://paydayloansusaprd.com/ >:]] payday loans 6048

 
05/09/2013
cheap car insurance cheap auto insurance in hsv al experiences with accutane cheap auto insuramce life insurance variable annuity car insurance quotes Indiana Iowa car insurance quotes

 
31/08/2013
accutane suppliers mobile home insurance in florida auto insurance sudbury rental car insurance usa human resources online masters degree selective insurance auto auto insurance quotes

 
09/08/2013
CA nj auto insurance quotes =-P cheap car insurance in nj %DDD purchase cialis on line 95231 car insurance quotes >:-OOO cialis purchase 89752

 
09/08/2013
ukdonw payday loan 2268 payday loans tLZrP payday loans online NUiwqz

 
08/08/2013
eabfopbj cash advance >:-[ Cash Advance >:-[ same day loan 3505

 
07/08/2013
nkftlbfs http://paydayloansusacce.com/ =-] http://paydayloanscanadacce.ca/ xsnME http://paydayloansukcce.co.uk/ >:-OOO

 
05/08/2013
life and health insurance unicare >:-P OH auto insurance las vegas 2172 auto insurance quotes %-)) accutane and clindamycin gxm florida car insurance insurance xycx

 
31/07/2013
derzwjj http://paydayloansukald.co.uk/ 9215 payday loans 9000 http://paydayloanscanadaald.ca/ AOSsrH

 
28/07/2013
buy viagra without prescription securely :-] insurance cars used 563 insurance auto AL 8-)) cialis No Prescription 129703 cheap generic cialis 238

 
24/07/2013
CA cheap insurance quotes %-DDD car insurance estimated jbq cheap motor insurance online New York =-PPP car insurance ynvm car insurance free quotes IN 59904 auto insurance free estimates Oklahoma City 1100 auto insurance qujotes llfy

 
23/07/2013
buy viagra vitkh auto insurance quotes qfr auto insurance quotes mgm cheap car insurance UT 8]]] Florida cheap car insurance >:( auto insurance quotes gom Denver europe travel insurance cheap 022

 
19/07/2013
quote car insurance Baltimore 50767 car ensurens 890728 cheep auto insurance Florida 8-DD accutane injury lawyer ohio 8-DDD Classic Car Insurance Quotes Online CA >:-DD

 
16/07/2013
IL cheep car insurance 66886 auto insurance policy example Michigan :P auto insurance quotes online 522 cheap auto insurance vsyv cheap car insurance in nj =(

 
10/07/2013
buy viagra 128064 online colleges and universities 747567 cialis 279295 levitra and viagra uxba humana healthcare insurance 8D cheap generic cialis online 0300

 
28/05/2013
cgfisilx pay day loans 1008 fast cash advance >:-OOO Cash Advance 9279

 
02/05/2013
infinity auto insurance mlc generic cialis online 59123 cheap california auto insurance mdpvr cheap car insurance 9665 cheap auto insurance 640

 
29/04/2013
Cialis online 866 cheapest viagra %-PP car insurance 420796 auto insurance quotes zilw cheap auto insurance ylh auto insurance quotes 8OOO new jersey car insurance unc

 
27/04/2013
auto insurance 8) levitra 082 online auto insurance 299 car insurance quotes 183776 car insurance in florida 5792

 
27/04/2013
cheap car insurance ksya viagra without prescription >:)) car insurance quotes 071461 levitra ccsju auto insurance quotes 0717

 
20/04/2013
Cialis barata cialis %-PP online colleges 56385 cheap car insurance =O low car insurance jrha car insureance xxhuma

 
17/04/2013
buy viagra >:PPP eastwood auto insurance igz cheapest auto insurance vcjc car insurance qoutes 759391 car insureance 414 inexpensive car insurance 578

 
14/04/2013
online car insurance :-))) car insurance quotes online :(( auto insurance quotes 639129 car insurance rates >:-]]] car insurance quotes 692 Prix bas sur le cialis %-]]]

 
14/04/2013
Comprar cialis online twi car insurance in florida amugdv free car insurance quotes 241014 cheap auto insurance ycq discount auto insurance 9133

 
06/04/2013
auto insurance %) car insurence >:]] cheapest car insurance >:OOO cheap insurance 8DDD a auto insurance uhlkr online car insurance =-(((

 
27/03/2013
cialis online 8] cialis on line 816 best online schools 143214

 
24/03/2013
ordering viagra sahk buy viagra 615 cialis on line >:[

 
20/03/2013
prednisone vmuo viagra online jgkzb cialis sales %-PPP nj car insurance 98663

 
16/03/2013
viagra oubcye car insurance vqta sildenafil 637441 a auto insurance hyte

 
12/03/2013
car insurance quotes california 8(( car insurence bbuuv online bachelor degree %]]]

 
12/03/2013
car insurance quotes hmshn online car insurance 0452 degree programs xzkn

 
28/02/2013
car insurance qoutes kflsfv cheap car insurance vfv cheapest car insurance 8[[ online university guz

 
26/02/2013
prednisone %-[[ car insurance quotes 8OOO distance learning nughny accutane online dae

 
26/02/2013
car insurance qoutes 136628 cheap car insurance 4445 accutane %-OOO buy viagra >:-]]

 
31/01/2013
giusta correzione.@AldoA essere sincera la metafora del processo non mi piace e sai perché? Perché ahimè sappiamo che spesso nei processi trionfa non chi dice il vero ma chi può pagarsi i migliori avvocati. La scienza preferisco vederla ancora in un'ottica rinascimentale: osservare, sperimentare e svelare le meraviglie della creazione.Riguardo la necessità di cambiare marcia nei protocolli sperimentali, ti ho già detto in varie occasioni di essere pienamente d'accordo con te. L'ultimo test non dimostra nulla e nulla voleva dimostrare, è solo stato un corso di "pilotaggio" del reattore.La tua preoccupazione è condivisa da tanti, me compreso, non a caso il dottor Celani dell'Infn di Frascati (e vicepresidente dell'ISCMNS) si è detto disponibile a mettere la sua esperienza al servizio del gruppo di ricerca bolognese, così come io sono disponibile a dare la massima pubblicità ai suoi consigli! Anche il tuo contributo naturalmente è benvenuto, modesto o immodesto che sia. Purché poi il tutto non si trasformi in una partita della nazionale: dove milioni di italiani vogliono dire la loro e fare l'allenatore! ;)@Massimo e ZippoRiguardo la questione della modularità credo che abbia perfettamente ragione Zippo. Rossi è consapevole del vantaggio tecnologico che ha, può quindi permettersi di fare quel che Steve Job fa quando lancia un nuovo prodotto Apple: offre sempre molto meno di quello che avrebbe potuto implementarci. Questo margine tra quello che la macchina potrebbe fare e quello che la macchina viene limitata a fare, serve a garantire affidabilità e margini di miglioramento notevoli. In questo modo si può continuare la fase di sviluppo e ricerca senza ansia di dover correre. Penso che l'E-Cat avrà altri competitor e Rossi ragiona già ora in tale ottica.@MicroguruForse senza volerlo hai toccato, a mio parere, un punto importante: Rossi in primis e Focardi e Levi conoscono molto bene le potenzialità dell'E-Cat... per questo (per ora) non si sono preoccupati un gran che dell'approssimazione delle misure: si sentono come uno seduto al volante della Ferrari a cui per stravincere basta dimostrare di poter raggiungere 50 km/h! ;) new york car insurance viagra on line

 
16/01/2013
Non mette' il carro davanti ai buoi... intanto aspettiamo che venga dimostrato senza ombre di dubbio che funziona. Il primo test √ɬ® stato "folk" il secondo √ɬ® stato a mero uso interno. Ben vengano protocolli sperimentali inoppugnabili del Dipartimento di Fisica (e collaborer√ɬ† anche l'Infn di Bologna, e sono certo che anche i consigli del dottor Celani dell'Infn di Frascati saranno presi in alta considerazione).Sono spariti gli scettici? Scherzi?!Effetti collaterali... s√ɬ¨, comincio a fondere!!!P.S. Sulla Libia hai assolutamente ragione, seguo con apprensione la situazione (l'unico post che ho scritto al riguardo era a uso interno Italiano), non solo perch√ɬ© avr√ɬ† ovvie ripercussioni sui nostri confini, ma soprattutto perch√ɬ© c'√ɬ® un genocidio in corso e tocca fare qualcosa!@MassimoLa mia impressione √ɬ® che la potenza possa essere modulata eccome! ;)@NBGrazie a te per seguirmi. :)@FrancescoLe 8 atmosfere sono state una mera svista di Celani... ho aggiornato il post √ɬ® aggiunto una nota.P.S. Grazie 1000 della domanda, se non era per te... io manco ci avevo fatto caso a questa misura riportata da Celani (N.B. che sull'articolo su NyTeknic Levi non ne parla, ne lo ho fatto altrove).@AldoDici: "Sarebbe anche importante che tutta la strumentazione utilizzata per la verifica sia sotto il completo controllo del verificatore, cio√ɬ® che sia di propriet√ɬ† del DF e gestita dal DF. Questo vale, non so se sia gi√ɬ† cos√ɬ¨, anche per il PC che registra i dati e per il contatore dell’acqua. Senza questi accorgimenti mi dispiace ma non si pu√ɬ≤ dare credito ai risultati annunciati.Spero vengano adottati nelle prossime prove."Sono totalmente d'accordo con te, e questa e esattamente la direzione in cui si muover√ɬ† Levi nel momento in cui l'Universit√ɬ† prender√ɬ† formalmente in mano la sperimentazione. Ancora manca il contratto di ricerca siglato con Rossi, ma ormai √ɬ® questione veramente di poco.Quello che ci divide √ɬ® che tu scommetteresti che verr√ɬ† dimostrato che √ɬ® una bufala, io invece scommetterei che ci scapper√ɬ† pure un Nobel.@FrancescoGGrazie della tua precisazione ad Aldo, ma come vedi io stesso riconosco la validit√ɬ† delle sue affermazioni, perch√ɬ© anche se il test √ɬ® privo di valore comunque invece di tenerlo privato √ɬ® stato reso pubblico.Quello che comunque si pu√ɬ≤ ricavare da questo test (sempre che non si dia per scontato che sia tutta una messa in scema, chiaro) mi sembra sia stato ben sintetizzato nel forum di EnergeticAmbiente in un intervento che ho aggiunto come post scriptum al post. online life insurance accutane

 
10/01/2013
dispiace, anche questa prova .non √ɬ® convincente!!Se l’assetto sperimentale di questa prova √ɬ® quello raffigurato nelle foto il risultato non pu√ɬ≤ convincere:Questo per un motivo molto semplice.Il calore generato dal catalyzer, i famosi 15 kW e passa, viene stimato sulla base del salto tra le temperatura dell’acqua in entrata e quella in uscita, ma quest’ultima viene misurata all’interno del cartoccio, e ci√ɬ≤ non va bene. Nel momento in cui la sonda, in questo caso il bacchetto che entra in diagonale nella parte verticale, penetra nel cartoccio, esce dal controllo del verificatore (Levi) e rimane nel pieno controllo del verificato (Rossi). E’ possibile immaginare che nel punto in cui si appoggia l’elemento sensibile ci sia una resistenza di poche decine di watt, alimentata dalla cosiddetta corrente di controllo, che innalza la temperatura della sonda falsando la misura.Per essere credibile √ɬ® necessario, bench√ɬ© non sufficiente, che la sonda per la temperatura di uscita sia inserita nel tubo di plastica che esce dalla sommit√ɬ† del catalyzer, esattamente come √ɬ® stato fatto per la sonda che misura la temperatura di ingresso. Non guasterebbe utilizzare dei tubi di adduzione e di scarico trasparenti, come quelli utilizzati nella prova del 16 dicembre, che poi stranamente sono diventati neri opachi in quella del 14 gennaio e ora sono gialli, sempre opachi.Un altro problema √ɬ® lo scarso valore del salto di temperatura, con una potenza di 15 kW e una portata di quasi 1000 g ogni ora il salto di temperatura √ɬ® di circa 4 °C. E’ sufficiente un errore strumentale di appena +/- 1 °C per variare la stima del calore prodotto di ben +/- 4 kW.E’ quindi essenziale conoscere il modello (quello vero stavolta) delle 2 sonde di temperatura e dello strumento cui sono collegate e la loro precisione.Sarebbe ancora meglio scegliere un valore intermedio di flusso dell’acqua. Non si capisce perche si debba passare da pochi g al secondo a circa 1000, passando cos√ɬ¨ da grossi problemi sulle condizioni del vapore a grossi problemi sull’errore strumentale su salto di temperatura. Concordo quindi con il dr. Celani sul fatto che il flusso dell’acqua debba essere regolato su un valore di circa 100 g al secondo in modo da avere un salto di qualche decina di gradi ed evitare cos√ɬ¨ entrambi i problemi.Sarebbe anche importante che tutta la strumentazione utilizzata per la verifica sia sotto il completo controllo del verificatore, cio√ɬ® che sia di propriet√ɬ† del DF e gestita dal DF. Questo vale, non so se sia gi√ɬ† cos√ɬ¨, anche per il PC che registra i dati e per il contatore dell’acqua.Senza questi accorgimenti mi dispiace ma non si pu√ɬ≤ dare credito ai risultati annunciati,.Spero vengano adottati nelle prossime prove.AldoB65 accutane car insurance quotes

 
10/01/2013
dispiace, anche questa prova .non √ɬ® convincente!!Se l’assetto sperimentale di questa prova √ɬ® quello raffigurato nelle foto il risultato non pu√ɬ≤ convincere:Questo per un motivo molto semplice.Il calore generato dal catalyzer, i famosi 15 kW e passa, viene stimato sulla base del salto tra le temperatura dell’acqua in entrata e quella in uscita, ma quest’ultima viene misurata all’interno del cartoccio, e ci√ɬ≤ non va bene. Nel momento in cui la sonda, in questo caso il bacchetto che entra in diagonale nella parte verticale, penetra nel cartoccio, esce dal controllo del verificatore (Levi) e rimane nel pieno controllo del verificato (Rossi). E’ possibile immaginare che nel punto in cui si appoggia l’elemento sensibile ci sia una resistenza di poche decine di watt, alimentata dalla cosiddetta corrente di controllo, che innalza la temperatura della sonda falsando la misura.Per essere credibile √ɬ® necessario, bench√ɬ© non sufficiente, che la sonda per la temperatura di uscita sia inserita nel tubo di plastica che esce dalla sommit√ɬ† del catalyzer, esattamente come √ɬ® stato fatto per la sonda che misura la temperatura di ingresso. Non guasterebbe utilizzare dei tubi di adduzione e di scarico trasparenti, come quelli utilizzati nella prova del 16 dicembre, che poi stranamente sono diventati neri opachi in quella del 14 gennaio e ora sono gialli, sempre opachi.Un altro problema √ɬ® lo scarso valore del salto di temperatura, con una potenza di 15 kW e una portata di quasi 1000 g ogni ora il salto di temperatura √ɬ® di circa 4 °C. E’ sufficiente un errore strumentale di appena +/- 1 °C per variare la stima del calore prodotto di ben +/- 4 kW.E’ quindi essenziale conoscere il modello (quello vero stavolta) delle 2 sonde di temperatura e dello strumento cui sono collegate e la loro precisione.Sarebbe ancora meglio scegliere un valore intermedio di flusso dell’acqua. Non si capisce perche si debba passare da pochi g al secondo a circa 1000, passando cos√ɬ¨ da grossi problemi sulle condizioni del vapore a grossi problemi sull’errore strumentale su salto di temperatura. Concordo quindi con il dr. Celani sul fatto che il flusso dell’acqua debba essere regolato su un valore di circa 100 g al secondo in modo da avere un salto di qualche decina di gradi ed evitare cos√ɬ¨ entrambi i problemi.Sarebbe anche importante che tutta la strumentazione utilizzata per la verifica sia sotto il completo controllo del verificatore, cio√ɬ® che sia di propriet√ɬ† del DF e gestita dal DF. Questo vale, non so se sia gi√ɬ† cos√ɬ¨, anche per il PC che registra i dati e per il contatore dell’acqua.Senza questi accorgimenti mi dispiace ma non si pu√ɬ≤ dare credito ai risultati annunciati,.Spero vengano adottati nelle prossime prove.AldoB65 buying accutane florida auto insurance

 
10/01/2013
dispiace, anche questa prova .non √ɬ® convincente!!Se l’assetto sperimentale di questa prova √ɬ® quello raffigurato nelle foto il risultato non pu√ɬ≤ convincere:Questo per un motivo molto semplice.Il calore generato dal catalyzer, i famosi 15 kW e passa, viene stimato sulla base del salto tra le temperatura dell’acqua in entrata e quella in uscita, ma quest’ultima viene misurata all’interno del cartoccio, e ci√ɬ≤ non va bene. Nel momento in cui la sonda, in questo caso il bacchetto che entra in diagonale nella parte verticale, penetra nel cartoccio, esce dal controllo del verificatore (Levi) e rimane nel pieno controllo del verificato (Rossi). E’ possibile immaginare che nel punto in cui si appoggia l’elemento sensibile ci sia una resistenza di poche decine di watt, alimentata dalla cosiddetta corrente di controllo, che innalza la temperatura della sonda falsando la misura.Per essere credibile √ɬ® necessario, bench√ɬ© non sufficiente, che la sonda per la temperatura di uscita sia inserita nel tubo di plastica che esce dalla sommit√ɬ† del catalyzer, esattamente come √ɬ® stato fatto per la sonda che misura la temperatura di ingresso. Non guasterebbe utilizzare dei tubi di adduzione e di scarico trasparenti, come quelli utilizzati nella prova del 16 dicembre, che poi stranamente sono diventati neri opachi in quella del 14 gennaio e ora sono gialli, sempre opachi.Un altro problema √ɬ® lo scarso valore del salto di temperatura, con una potenza di 15 kW e una portata di quasi 1000 g ogni ora il salto di temperatura √ɬ® di circa 4 °C. E’ sufficiente un errore strumentale di appena +/- 1 °C per variare la stima del calore prodotto di ben +/- 4 kW.E’ quindi essenziale conoscere il modello (quello vero stavolta) delle 2 sonde di temperatura e dello strumento cui sono collegate e la loro precisione.Sarebbe ancora meglio scegliere un valore intermedio di flusso dell’acqua. Non si capisce perche si debba passare da pochi g al secondo a circa 1000, passando cos√ɬ¨ da grossi problemi sulle condizioni del vapore a grossi problemi sull’errore strumentale su salto di temperatura. Concordo quindi con il dr. Celani sul fatto che il flusso dell’acqua debba essere regolato su un valore di circa 100 g al secondo in modo da avere un salto di qualche decina di gradi ed evitare cos√ɬ¨ entrambi i problemi.Sarebbe anche importante che tutta la strumentazione utilizzata per la verifica sia sotto il completo controllo del verificatore, cio√ɬ® che sia di propriet√ɬ† del DF e gestita dal DF. Questo vale, non so se sia gi√ɬ† cos√ɬ¨, anche per il PC che registra i dati e per il contatore dell’acqua.Senza questi accorgimenti mi dispiace ma non si pu√ɬ≤ dare credito ai risultati annunciati,.Spero vengano adottati nelle prossime prove.AldoB65 auto insurance rates accutane

 
10/01/2013
dispiace, anche questa prova .non √ɬ® convincente!!Se l’assetto sperimentale di questa prova √ɬ® quello raffigurato nelle foto il risultato non pu√ɬ≤ convincere:Questo per un motivo molto semplice.Il calore generato dal catalyzer, i famosi 15 kW e passa, viene stimato sulla base del salto tra le temperatura dell’acqua in entrata e quella in uscita, ma quest’ultima viene misurata all’interno del cartoccio, e ci√ɬ≤ non va bene. Nel momento in cui la sonda, in questo caso il bacchetto che entra in diagonale nella parte verticale, penetra nel cartoccio, esce dal controllo del verificatore (Levi) e rimane nel pieno controllo del verificato (Rossi). E’ possibile immaginare che nel punto in cui si appoggia l’elemento sensibile ci sia una resistenza di poche decine di watt, alimentata dalla cosiddetta corrente di controllo, che innalza la temperatura della sonda falsando la misura.Per essere credibile √ɬ® necessario, bench√ɬ© non sufficiente, che la sonda per la temperatura di uscita sia inserita nel tubo di plastica che esce dalla sommit√ɬ† del catalyzer, esattamente come √ɬ® stato fatto per la sonda che misura la temperatura di ingresso. Non guasterebbe utilizzare dei tubi di adduzione e di scarico trasparenti, come quelli utilizzati nella prova del 16 dicembre, che poi stranamente sono diventati neri opachi in quella del 14 gennaio e ora sono gialli, sempre opachi.Un altro problema √ɬ® lo scarso valore del salto di temperatura, con una potenza di 15 kW e una portata di quasi 1000 g ogni ora il salto di temperatura √ɬ® di circa 4 °C. E’ sufficiente un errore strumentale di appena +/- 1 °C per variare la stima del calore prodotto di ben +/- 4 kW.E’ quindi essenziale conoscere il modello (quello vero stavolta) delle 2 sonde di temperatura e dello strumento cui sono collegate e la loro precisione.Sarebbe ancora meglio scegliere un valore intermedio di flusso dell’acqua. Non si capisce perche si debba passare da pochi g al secondo a circa 1000, passando cos√ɬ¨ da grossi problemi sulle condizioni del vapore a grossi problemi sull’errore strumentale su salto di temperatura. Concordo quindi con il dr. Celani sul fatto che il flusso dell’acqua debba essere regolato su un valore di circa 100 g al secondo in modo da avere un salto di qualche decina di gradi ed evitare cos√ɬ¨ entrambi i problemi.Sarebbe anche importante che tutta la strumentazione utilizzata per la verifica sia sotto il completo controllo del verificatore, cio√ɬ® che sia di propriet√ɬ† del DF e gestita dal DF. Questo vale, non so se sia gi√ɬ† cos√ɬ¨, anche per il PC che registra i dati e per il contatore dell’acqua.Senza questi accorgimenti mi dispiace ma non si pu√ɬ≤ dare credito ai risultati annunciati,.Spero vengano adottati nelle prossime prove.AldoB65 accutane cheap car insurance

 
10/01/2013
dispiace, anche questa prova .non √ɬ® convincente!!Se l’assetto sperimentale di questa prova √ɬ® quello raffigurato nelle foto il risultato non pu√ɬ≤ convincere:Questo per un motivo molto semplice.Il calore generato dal catalyzer, i famosi 15 kW e passa, viene stimato sulla base del salto tra le temperatura dell’acqua in entrata e quella in uscita, ma quest’ultima viene misurata all’interno del cartoccio, e ci√ɬ≤ non va bene. Nel momento in cui la sonda, in questo caso il bacchetto che entra in diagonale nella parte verticale, penetra nel cartoccio, esce dal controllo del verificatore (Levi) e rimane nel pieno controllo del verificato (Rossi). E’ possibile immaginare che nel punto in cui si appoggia l’elemento sensibile ci sia una resistenza di poche decine di watt, alimentata dalla cosiddetta corrente di controllo, che innalza la temperatura della sonda falsando la misura.Per essere credibile √ɬ® necessario, bench√ɬ© non sufficiente, che la sonda per la temperatura di uscita sia inserita nel tubo di plastica che esce dalla sommit√ɬ† del catalyzer, esattamente come √ɬ® stato fatto per la sonda che misura la temperatura di ingresso. Non guasterebbe utilizzare dei tubi di adduzione e di scarico trasparenti, come quelli utilizzati nella prova del 16 dicembre, che poi stranamente sono diventati neri opachi in quella del 14 gennaio e ora sono gialli, sempre opachi.Un altro problema √ɬ® lo scarso valore del salto di temperatura, con una potenza di 15 kW e una portata di quasi 1000 g ogni ora il salto di temperatura √ɬ® di circa 4 °C. E’ sufficiente un errore strumentale di appena +/- 1 °C per variare la stima del calore prodotto di ben +/- 4 kW.E’ quindi essenziale conoscere il modello (quello vero stavolta) delle 2 sonde di temperatura e dello strumento cui sono collegate e la loro precisione.Sarebbe ancora meglio scegliere un valore intermedio di flusso dell’acqua. Non si capisce perche si debba passare da pochi g al secondo a circa 1000, passando cos√ɬ¨ da grossi problemi sulle condizioni del vapore a grossi problemi sull’errore strumentale su salto di temperatura. Concordo quindi con il dr. Celani sul fatto che il flusso dell’acqua debba essere regolato su un valore di circa 100 g al secondo in modo da avere un salto di qualche decina di gradi ed evitare cos√ɬ¨ entrambi i problemi.Sarebbe anche importante che tutta la strumentazione utilizzata per la verifica sia sotto il completo controllo del verificatore, cio√ɬ® che sia di propriet√ɬ† del DF e gestita dal DF. Questo vale, non so se sia gi√ɬ† cos√ɬ¨, anche per il PC che registra i dati e per il contatore dell’acqua.Senza questi accorgimenti mi dispiace ma non si pu√ɬ≤ dare credito ai risultati annunciati,.Spero vengano adottati nelle prossime prove.AldoB65 car insurance quotes buy auto insurance online

 
09/01/2013
riuscito a parlare con Levi questo pomeriggio e gli ho riferito la tua ipotesi. Dice che √ɬ® stata una delle prime che ha preso in considerazione quando ha cominciato ad avere a che fare con l'E-Cat, dice che tra l'altro √ɬ® il comportamento stesso della macchina che √ɬ® incompatibile con tale ipotesi. Quanto al posizionamento della sonda della temperatura dell'acqua in uscita, dice che probabilmente troveranno una soluzione migliore. Metterla esternamente all'E-Cat avrebbe comunque a sua volta alterato la rivelazione (un minimo la temperatura dell'acqua cade anche appena uscita fuori dal reattore).P.S. ovviamente non sto riportando le parole esatte di Levi, ma quello che ho capito, perci√ɬ≤ se c'√ɬ® qualche imprecisione terminologica me ne assumo la responsabilit√ɬ†.@AldoLevi √ɬ® disponibilissimo, come fai a fare certe affermazioni su una persona che nemmeno conosci?! Ma se dovesse rispondere a chiunque in questo momento ha domande da fare, starebbe fresco... ovviamente deve dare la priorit√ɬ† ad altri colleghi (e sono tanti) che si fanno vivi per avere informazioni. ma non certo per noblesse oblige!@FrancescoDi gente che lo ha visto funzionare ce n'√ɬ® parecchia in giro ormai invece, e non solo in Italia. (quello visto a Bologna non √ɬ® mica l'unico E-Cat funzionante in circolazione).Ovviamente ai tuoi occhi non possiedo nessuna credibilit√ɬ†, ma ti assicuro che le informazioni che ho mi confortano sempre di pi√ɬĻ che non √ɬ® una bufala. Verso la met√ɬ† di marzo ci saranno un paio di notizie (e conto di poterle dare per primo o tra i primissimi) che saranno una bella mazzata per tutti gli "affabufalatori" che ora hanno parecchio su cui ruminare! ;)E non sai quanto vorrei potertele dire ora. Ma come ho gi√ɬ† spiegato in precedenza, se questo blog ha avuto (e avr√ɬ† ancora) la possibilit√ɬ† di fare scoop e perch√ɬ© ho dimostrato, a chi mi informa, di saper tenere per me le sue confidenze. Ormai, visto tutte le polemiche in corso, gli annunci vanno dati un attimo prima, non settimane prima se no, apriti cielo!Ma ripeto, verso met√ɬ† marzo ci saranno un paio di novit√ɬ† molto interessanti e poi... si parte finalmente coi veri esperimenti!@zippoDici bene. Francesco e Aldo (Tia, ultimamente √ɬ® in posizione di attesa, e lo ringrazio di questo) sembrano dimenticare del tutto che Levi su questa storia comunque si sta giocando se non la carriera di certo la reputazione. Invece √ɬ® tranquillo e procede con calma, senza farsi prendere da ansie e abboccare alle polemiche, chiaramente perch√ɬ© ritiene di avere valutato tutte le possibili ipotesi di frode e a questo punto √ɬ® curioso quanto tutti noi di capire come faccia quel "coso" a funzionare. Per inciso, se dovessi scegliere tra tutte le persone che conosco quella pi√ɬĻ onesta, metterei ex equo proprio il dottor Giuseppe Levi, una mia amica avvocato (ma s√ɬ¨, diciamolo, l'avv. Fernanda Cherubini!), e mia madre, la professoressa (in pensione da venti anni) Maria Pinna (magari passa da queste parti qualche suo ex alunno e se ne ricorda)... e non la nomino perch√ɬ© la mamma √ɬ® sempre la mamma, ma perch√ɬ© ha vissuto davvero in modo talmente onesto da esagerare (e questo vizio me l'ha pure attaccato, mannaggia a lei!). Purtroppo il modello della persona onesta √ɬ® decisamente controcorrente rispetto a quelli √ɬ† la mode in Italia da una quindicina d'anni a questa parte, e la gente per reazione, quando si trova di fronte un onesto, come prima reazione DIFFIDA! √ɬą triste ammetterlo, ma √ɬ® proprio cos√ɬ¨.P.S. No zippo, qui dentro non si deve incavolare nessuno, come vedi non faccio nessuna censura, purch√ɬ© si discuta in maniera educata e composta, proprio come sta avvenendo. Devo dire che, pro o contro che siate, siete un bel gruppetto di affezionati. Grazie accutane online pharmacy discount auto insurance

 
07/01/2013
Prr7Cx watnlrnacjea

 
04/01/2013
Spot on, we share a common nimrtgahe! The one when you pinch yourself and you find you're awake and living in Merton. AAAAAAAAARRRRRRRRRRRRRRGGGGGGGGGHHHHHHH (!)
Komentirati mogu samo registrirani korisnici!
Ukoliko niste registrirani korisnik registrirajte se ovdje
Kod za provjeru:

KorisniŤko ime
Lozinka
Glasova do sada: